ESEV CTP Viterbo  

La formazione dei lavoratori e
l'obbligo della collaborazione con gli Organismi Paritetici

L’Art. 37 c. 12 del D. Lgs. 81/08, l’accordo in sede di Conferenza Stato-Regioni del 21.12.2011, le intese tra tutte le parti sociali del settore,  nonché ultime le Circolari Ministeriali esplicative in materia, confermano e definiscono puntualmente il requisito vincolante della collaborazione con gli OO.PP.  , sia in fase di pianificazione che in quella di realizzazione, ai fini della conformità  dell’attività formativa per i lavoratori in materia di sicurezza.
Qui () trovi le procedure e la modulistica per richiedere la collaborazione .
L’Organismo Paritetico di riferimento è quello emanazione del CCNL applicato nell’impresa; comunque la Circolare Ministeriale 13 del 5/6/2012 ()  chiarisce i requisiti di rappresentatività ed elenca esplicitamente le associazioni dei Datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative che legittimano gli OOPP coi quali instaurare un rapporto di valida collaborazione. ESEV-CTP Viterbo è il riferimento per il sistema contrattuale Cassa Edile. Il Tar del Lazio () ha poi confermato con specifico provvedimento tale disposizione.
Gli OOPP , in quanto emanazione delle parti sociali, garantiscono quindi caratteri di effettività, adeguatezza e qualità dei processi formativi, coerentemente con la missione assegnata dalle norme contrattuali e statutarie. Non a caso il D.Lgs 81/08 li riconosce quali “sedi previlegiate per la programmazione di attività formative e l’elaborazione e la raccolta di buone prassi a fini prevenzionistici; lo sviluppo di azioni inerenti la salute e la sicurezza sul lavoro; l’assistenza alle imprese finalizzata all’attuazione degli adempimenti in materia; ogni altra attività o funzione assegnata dalla legge o dai contratti collettivi;”
Si evidenzia infine che , ai sensi della lettera d) comma 1 art. 50 del TU Sicurezza . deve essere effettuata la consultazione sui programmi formativi aziendali con l’RLS. Nelle imprese dove l’RLS non è stato eletto/nominato,  la consultazione deve avvenire tramite i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriali (RLST) che per la Provincia di Viterbo sono operativi ed hanno la propria sede presso ESEV-CTP  Viterbo Formazione e Sicurezza  reperibili anche all’indirizzo rlst@sbcviterbo.it.
Una buona  formazione è il presidio più importante e pervasivo in materia di salute e sicurezza nei cantieri. Un pezzo di carta qualunque che “documenta” una formazione sbrigativa ed approssimativa costa comunque ma non rende assolutamente nulla , anzi. Conviene investire quanto necessario – soprattutto in termini di attenzione e cura nella scelta dei processi formativi – per raggiungere livelli ottimali in materia.  
Oltretutto una formazione non conforme a quanto previsto dalla normativa di riferimento e dalla procedura di collaborazione  è  contestabile dagli organi di vigilanza e controllo.