ESEV CTP Viterbo  

  CONTRIBUTI FONDO SANITARIO SANEDIL E CERTIFICAZIONE UNICA 2020

Si raccomanda la presa visione della allegata circolare  N° 690 CNCE riguardo la compilazione della Certificazione Unica  2020 relativamente alla contribuzione versata   al Fondo SANEDIL . Nella sezione NEWS  e’  stata già pubblicata e quindi  disponibil

 

 

Se non visualizzi il documento in anteprima fai clic qui


  ACCORDO RINNOVO CCNL ARTIGIANATO

In data  30 gennaio 2020 è stato firmato il rinnovo  CCNL Artigiani . Con lo stesso sono state definite le scadenze di omogeneizzazione ( con decorrenze 1/3/2021 e 1/1/2022 ) dei minimi  salariali.

Con decorrenza 1 Marzo 2020 vengono inoltre incrementati i contributi contrattuali destinati a PREVEDI .

Alleghiamo copia del testo dell’Accordo.

Se non visualizzi il testo dell'accordo fai clic qui


  ACCORDO FNAPE 3 APRILE 2019

ANCE, ACI PL, ANAEPA CONFARTIGIANATO, CNA COSTRUZIONI, FIAE CASARTIGIANI, CLAAI, CONFAPI ANIEM
E
FENEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA CGIL

Per i chiarimenti e le tabelle fai clic sui.

 


  ACCORDO PROVINCIALE CONTRATTO INTEGRATIVO FEBBRAIO 2019

Viterbo, 8 marzo 2019.

E’ stato siglato dalle parti costituenti in sede locale un accordo provinciale , propedeutico al rinnovo del Contratto Integrativo Provinciale in scadenza al 30.06.2019 , riguardo la gestione degli EEBB. Nell’immediato ed in concreto l’accordo comporta una riduzione, decorrente dalla denuncia relativa alla mensilità di Febbraio 2019,  della aliquota contributiva complessiva dovuta a carico delle imprese dello 0,70% , ripartita sui Fondi DPI e Formazione e Sicurezza.

In sede di rinnovo del CIP le parti sono impegnate poi ad una più completa revisione degli assetti gestionali e contributivi.

Nondimeno le prestazioni rimarranno inalterate ed anzi per la formazione attinente al TU Sicurezza è stato previsto un piano straordinario di Formazione assolutamente GRATUITA per tutte le fattispecie d’ obbligo  per tutte le imprese iscritte ed in regola coi versamenti.

Sarà cura della Cassa e della Scuola predisporre una specifica comunicazione ; resta inteso che al momento le imprese, in relazione ai loro fabbisogni, possono già effettuare una prenotazione. In materia si rammenta che ESEVCTP Viterbo, tramite propri tecnici effettua – sempre gratuitamente – una visita tecnica concordata utile anche alla verifica documentale e all’individuazione dei fabbisogni formativi e d’aggiornamento.

Gli uffici della Cassa e della Scuola rimangono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.


  IMPONIBILITA' FISCALE 2018

Imponibilità fiscale contributo Cassa Edile 2,50% - Determinazione ai fini del conguaglio fiscale

La vigente disciplina tributaria prevede che la quota di contributo Cassa Edile (Art. 36 CCNL) a carico dell’impresa (2,08%), depurata dell’incidenza percentuale delle spese di gestione, costituisce imponibile fiscale per il lavoratore da assoggettare a ritenuta in occasione di conguaglio .

A seguito delle verifiche amministrative in tal senso effettuate dalla Cassa nel rispetto delle disposizioni in vigore, è stato accertato che per l’anno 2018 tale quota non costituisce imponibile per il lavoratore.

Infine si ritiene opportuno ricordare che nell’esecuzione delle operazioni di conguaglio di cui trattasi, le imprese dovranno detrarre in ogni caso dalla retribuzione imponibile ai fini fiscali la quota dello 0,42% a carico del lavoratore.

 


  AGGIORNAMENTO ACCORDO 18 LUGLIO 2018

 

Viterbo, 31.01.2019                   

Facciamo seguito alle precedenti nostre relative alla applicazione del CCNL 18.7.2018  e accordo 20.12.2018 riguardanti le nuove aliquote contributive per rammentare che le Parti Sociali Nazionali, in considerazione della necessaria ultimazione, da parte delle specifiche Commissioni bilaterali, dei Regolamenti relativi al Fondo Sanitario nazionale, al Fondo prepensionamenti e al Fondo incentivo all’occupazione, hanno concordato che, ferma restando la decorrenza da Ottobre 2018,   le contribuzioni relative  saranno versate con la denuncia del mese di gennaio 2019 .

Quindi con la denuncia di gennaio 2019, oltre le competenze contributive del mese ,  dovranno essere recuperate e  versate le competenze maturate  di ottobre, novembre, dicembre 2018.

Anche il contributo relativo al Fondo Sanitario per gli impiegati (0,26%) sarà versato a partire dalla denuncia di gennaio 2019 (con il versamento delle competenze da ottobre 2018).

Il MUT sarà quindi predisposto opportunamente per la valorizzazione di dette contribuzioni.

Contestualmente alla  applicazione operativa del nuovo CCNL , verificata la necessità di dare puntuale applicazione alla delibera 2/2015 del Comitato della Bilateralità in ordine alla completezza delle denunce mensili si comunica che da 1° gennaio 2019 in sede di inserimento delle cosiddette ore sanzionabili ( vedi circolare CNCE 346/2008 -   possibile , se motivata , nella sola fattispecie di permessi individuali non retribuiti sanzionabili) un contatore evidenzierà il superamento di una soglia annuale di 80 ore,   oltre la quale l’eventuale l’accettazione della denuncia mensile sarà subordinata ad una specifica validazione da parte della  Cassa in ordine alle particolari ragioni che  motivano tale superamento. 

Qualora tale validazione avesse esito negativo si intende che saranno dovuti sia i contributi che gli accantonamenti , in applicazione della normativa riportata ( “Le ore non lavorate devono essere adeguatamente motivate e sarà cura della Cassa Edile di verificarne la correttezza . Nel caso in cui l’impresa non fornisca alla Cassa Edile esaurienti spiegazioni in merito al non rispetto dell’orario contrattuale per ragioni particolari, la Cassa richiede all’impresa il pagamento degli accantonamenti e dei contributi relativi alle ore non giustificate, mancanti al raggiungimento delle ore lavorabili nel mese”)  e la mancata regolarizzazione comporterà la segnalazione alla BNI con l’attivazione  delle specifiche procedure previste per il rilascio del DURC ON LINE.

Si intendono chiaramente confermate tutte le fattispecie ed i relativi contatori e allegati documentali che riguardano tutte le ore non lavorate che concorrono al raggiungimento dell’orario contrattuale mensile ( 160 ore ferie e 88 ore permessi retribuiti e relativi residui non goduti. , 40 ore permessi individuali non retribuiti, malattie ed infortuni, Cig/Cigs, aspettative e congedi vari come da normativa, ore altra Cassa ,  etc ) 

Nel confermare che gli uffici della Cassa sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento in merito, porgiamo distinti saluti.

 

   Il Coordinatore

Il Sandro Mancinelli